video porno da scaricare gratis aiuto in un edificio abbandonato



video porno da scaricare gratis aiuto in un edificio abbandonato


Mi sono svegliato con una rabbia furiosa, Jessie si stava prendendo a cucchiaio con me e il suo culo si sporgeva verso il mio cazzo. Mi chiedevo cosa avrebbe detto se le avessi infilato il cazzo dentro e avessi scopato mentre dormiva. Il mio cazzo era ancora infuriato e volevo di più di quella dolce figa. Quindi mi sono avvicinato e ho messo il mio cazzo tra le sue gambe, puntando verso la sua figa e ho iniziato a vedere segare il mio cazzo tra quelle cosce cremose e lussureggianti.

Non ci è voluto molto e presto mi sono imbattuto nella parte superiore della sua figa. Così, manovrando il mio cazzo sono riuscito a spingerla dentro di lei, che ormai si stava bagnando di minuto in minuto. Spinsi un po' dentro, vedendo che stavo bene, e Jessie era ancora addormentata, cominciai a spingere lentamente i fianchi, spingendo dentro e ritraendo, così da permettere al mio cazzo di adattarsi alla sua figa ed essere coperto dai suoi succhi. Era così bello essere di nuovo dentro di lei che volevo solo affondare il mio cazzo il più lontano possibile.

A quel punto Jessie non si era ancora mossa e giaceva lì con il culo rivolto verso di me. Le sue gambe erano unite e la sensazione di scivolare tra le sue pareti sensibili era incredibile. Stavo sprofondando più a fondo nella sua figa, più di quanto mi aspettassi, non riuscivo a crederci. La sua figa sembrava essere più stretta della nostra ultima scopata. youtube film porno in italiano Tutto il piacere che ho provato prima sembrava insignificante rispetto a quello che provavo ora. Avrei voluto poter tenere il mio cazzo dentro di lei per sempre.

Mentre continuavo a spingermi dentro di lei, ho sentito piccoli gemiti uscire dalla sua bocca. Le presi i fianchi tra le mani e ora la stavo sbattendo contro come meglio potevo. Sembrava che Jessie si stesse spingendo contro di me cercando di ottenere il massimo del mio cazzo nella sua figa. Ora con i suoi movimenti ha iniziato a gemere, ogni volta che si spingeva indietro su di me. Fu in quel momento che ebbe un orgasmo significativo mentre le sue gambe si strinsero insieme e spinse indietro piuttosto forte.

Non mi sono fermato perché era ben lubrificata e potevo continuare a scivolare. Jessie giaceva lì e gemeva mentre il suo orgasmo la colpiva. Ho continuato a spingere e questa volta mi ci è voluto molto più tempo, ma alla fine si è svegliata e ha ricominciato a spingersi contro di me, quando l'ho sbattuta contro e ho sparato al mio carico. Rimasi lì dietro Jessie ansimante, cercando di riprendere fiato, lasciando il mio cazzo dentro di lei. Ci sono voluti diversi minuti ma alla fine il mio cazzo è appassito ed è scivolato dalla sua bella figa.

Jessie si è girata, mi ha guardata e ha detto: "Che bel modo di essere svegliata. Mi è piaciuto. Suppongo che dovrei prepararci la colazione.» Ho detto: "No, che ne dici di fare colazione insieme?" Jessie sorrise e ci alzammo entrambi. Mentre Jessie si infilava la mia maglietta sulla testa, sono andata in bagno e ho usato il gabinetto.

Poi sono andato in cucina e ho iniziato a fare colazione. Jessie è uscita un po' più tardi e abbiamo iniziato a preparare i pancake su sua richiesta. Mentre ci sedevamo e mangiavamo i nostri pancake, le ho chiesto se aveva programmi per oggi, lei ha scosso la testa. Gliel'ho detto su una bella spiaggia di fronte a Palm Beach. Così abbiamo iniziato a fare piani su dove stavamo andando e cosa portare con noi. Jessie era seduta proprio accanto a me, racconti erotici quando ho iniziato a far scivolare la mano lungo la sua coscia. Jessie ha fatto lo stesso con me, ma il suo movimento della mano stava solo strofinando la parte superiore della mia coscia e si stava calmando vicino al mio cazzo.

Mi chinai per baciare sulla bocca. Mentre lo facevo, il mio braccio le sfiorò il capezzolo, che era già duro. Ho baciato Jessie sulla bocca e ho lasciato che le nostre lingue giocassero l'una con l'altra. Poi mi morse il labbro inferiore, tirandolo in bocca. Abbiamo interrotto il nostro bacio mentre Jessie lasciava che la sua mano vagasse sul mio cazzo, che era alto e orgoglioso. Le stavo arrotolando il capezzolo, poi lo strizzavo e infine lo tiravo con l'indice e il pollice. Jessie si alzò in piedi interruppe il contatto con me e si mise a cavalcioni sulle mie gambe. Ho visto che non indossava mutandine, il che mi ha dato una buona occhiata alla sua fica rasata. Mi appoggiai all'indietro, spingendo i piedi in avanti, in modo che potesse arrivare più facilmente al mio cazzo. Jessie si sedette sul mio cazzo coperto di boxer e iniziò a strofinare la sua figa contro il mio duro. Stavo diventando caldo di minuto in minuto e volevo solo infilare il mio cazzo in quella figa meravigliosa.

Dopo un po', Jessie si è alzata e ha abbassato i miei boxer, tenendo il mio cazzo in alto, si è seduta su di esso, concedendosi del tempo per ingoiare tutta la mia lunghezza con la sua guaina di velluto. Quando finalmente raggiunse la fine della mia lunghezza, le sue labbra della figa si sfregarono contro la base del mio cazzo. Jessie si è seduta lì e mi stavo chiedendo cosa avrebbe fatto, quando ho iniziato a sentire la sua fica afferrare e poi rilasciare il mio cazzo. Non si è nemmeno alzata, ma si è seduta lì usando i muscoli della sua fica per stringermi e poi rilasciarmi. Era strabiliante questa tecnica muscolare e i suoi succhi stavano correndo fuori dalla sua fica e sul mio inguine. Potevo sentire il suo succo che scorreva giù per la palla e poi sulla fessura del mio culo, il che rendeva difficile la concentrazione.

Mi allungai e afferrai le chiappe di Jesse e la tenni ancora più stretta contro di me. Sono andato a prendere meglio le sue guance quando il mio dito medio ha toccato il bordo del suo buco del culo e Jessie ha gemuto al mio tocco. Quindi, ho allungato la mano e ho lasciato che il mio dito si ricoprisse
con il suo succo. Quando ho pensato che fosse abbastanza ricoperto, ho messo il mio dito all'ingresso del suo culo e ho iniziato a far scorrere il mio dito dentro e fuori. Jessie stava stringendo il mio dito mentre mi spremeva il cazzo. Stava gemendo profondamente e a lungo nella sua gola e potevo dire che si stava godendo questa nuova sensazione.

Ho guardato Jessie e mi sono chiesto se fosse pronta per un'altra nuova sensazione. Quindi, ho detto: "Tesoro, vuoi provare l'anale. Sembrava che ti piacesse il mio dito, quindi potrebbe piacerti il ​​mio cazzo che scivola lì dentro?" Jessie si fermò, si alzò e si allontanò da me. All'inizio ho pensato che fosse disgustata, ma poi si è inginocchiata sul divano e si è sdraiata a faccia in giù sullo schienale. Si voltò verso di me e sorrise. Non potevo alzarmi e mettermi dietro di lei abbastanza velocemente. Mentre ero lì, le tenevo i fianchi e puntavo il mio cazzo verso la sua figa e scivolavo dentro di lei. Ho sentito i suoi succhi ricoprire di nuovo la mia virilità e non appena ho pensato che il mio cazzo fosse abbastanza coperto mi sono ritirato da lei e ho messo il mio cazzo all'ingresso della sua presa per il culo. Ho detto a Jessie di rilassarsi e di cercare di non irrigidirsi quando sentiva dolore. Ha appena detto ok e così ho iniziato a spingere contro il suo sfintere.

All'inizio c'era resistenza, ma presto sono riuscito a spingere la testa del mio cazzo oltre. Solo la testa del mio cazzo scivolò oltre il muscolo e lo sentii stringere subito. Jessie gemeva di dolore, quindi le ho schiaffeggiato la guancia con la mano. solopornoitaliani Ho iniziato a spingere di nuovo, ma ho sentito il suo culo irrigidirsi ancora una volta, così ho schiaffeggiato l'altra guancia. Mi sono spinto ulteriormente in avanti e Jessie le ha teso di nuovo il culo, quindi ho schiaffeggiato il primo culo. Ora Jessie si lamentava dei miei schiaffi e spinte e dal suono dei suoi gemiti, si stava divertendo.

Alla fine, sono stato in grado di infilare il mio cazzo fino in fondo, con le sue guance che mi toccavano l'inguine. Ora ho iniziato a scivolare fuori e poi a sbattermi dentro, finendo con me che schiaffeggiavo l'una o l'altra guancia del culo. Jessie stava gemendo forte ora e potevo sentire il tremito nel suo corpo. Aveva dei mini orgasmi mentre la scopavo. Quindi, ho cercato in giro, ho trovato la sua figa e ho fatto scivolare la mia mano fino a quando non ho toccato il suo cappuccio del clitoride. Ora, mentre le stavo ficcando nel culo, ho scoperto che potevo scivolare un po' più facilmente, quindi ho afferrato il suo cappuccio del clitoride e ogni volta che le toccavo il culo le pizzicavo il clitoride.

Sono rimasto stupito da come Jessie fosse in grado di apprezzare questo. Non conoscevo molte ragazze a cui piacesse l'anale o fare pompini. Ma Jessie lo adorava e potevo vedere che le sarebbe piaciuto tutto ciò che riguardava il sesso, e si sperava che il sesso tra di noi. Presto il suo culo stava afferrando il mio cazzo, stringendosi sempre di più finché non ho afferrato e spremuto il suo clitoride. A quel punto Jessie gettò indietro la testa e gemette forte. Non riuscivo più a trattenermi, avevo sentito lo sperma pronto a sparare dal mio cazzo negli ultimi 30 secondi e quando il culo di Jessie mi ha afferrato forte, ho sparato tutto il mio seme in profondità nelle sue viscere. Non ho potuto fermarmi e sono rimasto lì per un po', finché il mio cazzo non si è di nuovo avvizzito ed è scivolato dal suo passaggio posteriore.

Rotolai giù da Jessie e mi sedetti in salotto. Jessie era sdraiata sullo schienale, non si muoveva e aspettava solo qualcosa. Ho girato la testa e Jessie mi ha sorriso e ha detto: "È stato bello, vero?" Ho solo sorriso e ho detto: "Sì". rimanemmo così finché Jessie non dovette trasferirsi, andando in bagno. Ho appena riposato come meglio potevo con un profondo sorriso soddisfatto sulle labbra. Jessie disse: "Comune, fatti una doccia con me e preparati". Mi sono appena alzato con un sorriso e sono andato in bagno

Posta un commento

0 Commenti